Tag: Pd

Mélenchon: «Per non girare al guinzaglio del PD dovete esprime un’alternativa netta alla UE»

Alessandro Avvisato, Contropiano

Jean-Luc Mélenchon

Tra le poche buone trasformazioni innescate dalla “stretta” neoliberista – dopo la vittoria di Macron in Francia e il rigurgito di franchismo in Spagna – c’è sicuramente l’aver acceso i riflettori sull’irriformabilità della stessa Ue. Probabilmente – è una battuta, non mettetevi a commentarla… – in queste ore anche Carles Puigdemont ha capito che servirebbe una “rottura” piuttosto che un “aggiustamento” nella struttura sovranazionale che governa di fatto in 27 paesi (e con maggiore forza nella zona euro).

Nella sinistra italiana – tanto “radicale” che “antagonista” – questa consapevolezza stenta ancora a farsi strada, anche se trova resistenze meno feroci di qualche mese fa. Gli sbandamenti assurdi che abbiamo registrato sulla vicenda catalana, però, fanno pensare che dentro questo micromondo i danni siano prodotto dall’egemonia del “pensiero unico” stati assai più gravi di quanto ci si potesse immaginare.

Continua la lettura di “Mélenchon: «Per non girare al guinzaglio del PD dovete esprime un’alternativa netta alla UE»”

COMUNICATO STAMPA: La posizione del PCI in vista del ballottaggio a Genova

In occasione del ballottaggio per l’elezione del sindaco del Comune di Genova, la federazione di Genova del Partito Comunista Italiano ha deciso di non prendere posizione e lascia ai suoi iscritti e simpatizzanti la facoltà di decidere secondo le loro convinzioni.

Non ci sentiamo rappresentati da alcuno dei candidati, dai loro programmi e dalle coalizioni che li sostengono.

Per parte nostra valuteremo di volta in volta le singole decisioni che verranno prese dalla giunta comunale entrante, in particolar modo per quanto riguarda il tema delle privatizzazioni dei servizi pubblici locali, il trattamento dei migranti, la gestione del territorio e lo sviluppo economico sostenibile della nostra città, il rispetto delle norme sulla sicurezza del lavoro e i diritti dei lavoratori.

Contestualmente, proseguiremo l’opera di riorganizzazione e consolidamento del partito sui territori, la campagna di tesseramento e il dialogo con le altre forze politiche che condividono la nostra posizione di alterità nei confronti del PD e della riproposizione del defunto modello di centrosinistra.

La ricostruzione del PCI richiede tempo, lo sappiamo, ma abbiamo obiettivi di lungo periodo che ci dispensano dalle forzature elettoralistiche e politicistiche proprie di questa fase della politica nazionale e locale.

“Genova che osa”, l’assemblea di Rete a Sinistra

Domani mattina, sabato 28 gennaio, si svolgerà l’assemblea di Rete a Sinistra, convocata alla Commenda di Pré. Si tratta di un importante punto di avvicinamento alle elezioni amministrative che vedranno Genova chiamata al rinnovamento del Consiglio e della Giunta comunale e dell’occasione per presentare alcuni punti qualificanti di un programma elettorale che si sta definendo con un metodo il più possibile partecipativo (qui potete scaricare il documento introduttivo che affronta cinque temi: spazi, università, reddito minimo d’autonomia, economia della condivisione, mobilità).

Continua la lettura di ““Genova che osa”, l’assemblea di Rete a Sinistra”

Questo matrimonio (col PD) non s’ha da fare

Dopo la breve tregua natalizia, in questi giorni gli organi di informazione locale stanno riproponendo il consueto balletto di ipotesi di alleanze e nomi per le prossime elezioni amministrative. E l’incertezza su quello che farà l’attuale sindaco – o meglio il suo continuare a procrastinare l’annuncio di una decisione probabilmente già presa – crea ulteriore scompiglio. Nella conferenza stampa di fine anno, infatti, il sindaco non ha fornito spunti in merito alle sue decisioni, lasciando il campo libero a tutte le possibili illazioni.

Continua la lettura di “Questo matrimonio (col PD) non s’ha da fare”