Tag: Lenin

Classe, popolo, partito: una dialettica antica sempre feconda

Dal sito del nazionale riprendiamo questo contributo di Alexander Höbel, scritto qualche giorno prima dell’anniversario della fondazione del PCd’I il 21 gennaio 1921.

di Alexander Höbel
Segreteria nazionale PCI

1 – In vista del 97° anniversario della nascita del Pcd’I, può essere utile tornare a riflettere sulla questione del rapporto tra classe, popolo e partito. Si tratta di un tema “classico” nell’elaborazione e nella storia del movimento comunista. Si tratta di una questione che impegna i comunisti fin dal sorgere del loro movimento; riguarda cioè i fondamenti stessi del loro agire politico. Nel Manifesto del Partito comunista(traduzione di Palmiro Togliatti), Marx ed Engels scrivevano:

Che relazione passa tra i comunisti e i proletari in generale? I comunisti non costituiscono un partito particolare di fronte agli altri partiti operai. Essi non hanno interessi distinti dagli interessi del proletariato nel suo insieme. Non erigono principi particolari, sui quali vogliano modellare il movimento proletario. I comunisti si distinguono dagli altri partiti proletari solamente per il fatto che […] rappresentano sempre l’interesse del movimento complessivo1.

Continua la lettura di “Classe, popolo, partito: una dialettica antica sempre feconda”

Piaccia o no: il Dragone scavalca l’America. Il sorpasso cinese sugli Stati Uniti

Postfazione del Compagno Fosco Giannini, responsabile Esteri della Segreteria nazionale del PCI al libro «Piaccia o no il Dragone scavalca l’America. Il sorpasso cinese sugli Stati Uniti» di D.Burgio, M.Leoni, R.Sidoli edito da Aurora.
Con Daniele Burgio siamo da tempo in contatto su Facebook e seguiamo con vivo interesse la sua attività di studioso: recentemente abbiamo pubblicato una nota relativa al suo libro «Il volo di Pjatakov. La collaborazione tattica tra Trotskij e i nazisti» e auspichiamo di riuscire a trovare il tempo per organizzare incontri di presentazione dei suoi libri. 

Continua la lettura di “Piaccia o no: il Dragone scavalca l’America. Il sorpasso cinese sugli Stati Uniti”

“Centenario dell’Ottobre: Utopia e Potere”

Franco Astengo, controlacrisi.org, 4 novembre 2017

E’ possibile che Micromega dedichi il suo “Almanacco di Storia” a “Cent’anni dall’Ottobre, Cent’anni di eresie” ricercando nelle pieghe del dissenso che ha percorso, in varie forme, il secolo scorso rispetto al tronco principale del tentativo statuale di marxismo inverato rappresentato dalla Rivoluzione d’Ottobre e dai suoi successivi sviluppi statuali?

Pare proprio di sì: il numero è in edicola sfidando, forse, la valutazione dei comuni benpensanti di perder tempo nell’occuparsi di questioni ormai superate e sepolte.

Continua la lettura di ““Centenario dell’Ottobre: Utopia e Potere””

Una rivoluzione lunga un secolo. A cento anni dall’Ottobre 1917

Alexander Höbel
Segreteria Nazionale PCI
responsabile Cultura e Formazione

A un secolo esatto dalla Rivoluzione d’Ottobre, quella svolta storica conserva tutta la sua forza simbolica e politica. A lungo si è cercato di disinnescarla, soprattutto dopo la crisi del campo socialista e la fine dell’Urss. La rimozione e la demonizzazione sono state le principali strategie messe in atto per tentare di cancellare lo straordinario messaggio emancipatorio proveniente dall’Ottobre e di ridurre quest’ultimo al colpo di mano di una minoranza coesa ma sostanzialmente estranea, sovrapposta al concreto divenire storico. E invece la forza dell’Ottobre sta proprio nell’incontro tra una dinamica sociale e storica che, col massacro imperialista della Prima guerra mondiale e la dissoluzione dell’autocrazia zarista, era giunta in Russia a un certo grado di maturazione e l’azione cosciente e organizzata di una soggettività politica, che colse tutte le potenzialità di tale contesto, e della formidabile spinta politica verso il superamento della barbarie e l’emancipazione degli oppressi che esso stava producendo.

Continua la lettura di “Una rivoluzione lunga un secolo. A cento anni dall’Ottobre 1917”

Serge Halimi: Il secolo di Lenin

Le Monde Diplomatique in edicola in questi giorni ricorda l’Ottobre con un inserto di alcune pagine intitolato “Rileggere la Rivoluzione russa”. Riportiamo quello di Serge Halimi, direttore della rivista (che, lo ricordiamo, in Italia viene venduta in abbinamento a Il Manifesto).

Serge Halimi

Urss: Unione delle repubbliche socialiste sovietiche. Il nome inizialmente non rimanda a un territorio ma a un’idea: la rivoluzione mondiale. Le sue frontiere saranno quelle della sollevazione che ha trionfato in Russia, e poi di quelle che si attendono all’esterno. Sul lato superiore sinistro di un’enorme bandiera rossa, una falce e un martello simboleggiano il nuovo Stato, il cui primo inno sarà… L’Internazionale.

Continua la lettura di “Serge Halimi: Il secolo di Lenin”

Lenin: Per il quarto anniversario della Rivoluzione d’Ottobre

*Lenin, Opere Complete, vol. 33, Editori Riuniti, Roma, 1967, pp.. 37-45

Si avvicina il quarto anniversario del 25 ottobre (7 novembre).

Quanto più ci allontaniamo da questo grande giorno, tanto più chiaro diviene il significato della rivoluzione proletaria in Russia e tanto più profondamente riflettiamo anche sull’esperienza pratica del nostro lavoro, considerato nel suo complesso.

In un abbozzo brevissimo — e lungi, naturalmente, dall’esser completo e preciso — questo significato e questa esperienza potrebbero essere tratteggiati nel modo seguente.

Il compito più diretto e immediato della rivoluzione in Russia era un compito democratico-borghese: eliminare i residui del medioevo, spazzarli via completamente, epurare la Russia da questa barbarie, da questa vergogna, da questo ostacolo grandissimo a ogni cultura e a ogni progresso del nostro paese.

Continua la lettura di “Lenin: Per il quarto anniversario della Rivoluzione d’Ottobre”

Centoquarantasette anni fa nasceva Lenin

Nell’anno del centenario della Rivoluzione russa, non potevamo dimenticarci dell’anniversario della nascita di Lenin, il suo massimo artefice. Lo facciamo con una breve nota biografica, liberamente tratta dal sito Biografie. Per un archivio, seppur incompleto, delle opere rimandiamo alla pagina dedicata a Lenin in questo sito.

Vladimir Ilic Uianov nasceva infatti il 22 aprile 1870 a Simbirsk (oggi Ulanovsk).

Gli anni di studio e della sua adolescenza coincisero con uno dei periodi più travagliati della storia sociale e politica russa. Il governo zarista, dopo l’uccisione dello zar Alessandro II da parte dei populisti nel 1881, si affrettò ad annullare le pur limitate riforme che erano state concesse nel decennio precedente.

Continua la lettura di “Centoquarantasette anni fa nasceva Lenin”

I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Fra pochi mesi si terranno le celebrazioni per il centesimo anniversario della Rivoluzione Russa, momento storico fondamentale per l’intera umanità, non solo per la popolazione di quell’enorme paese o per i nostalgici.

Sulla Rivoluzione di Ottobre si sono scritti fiumi di pagine, ma non sempre con obiettività. E allora abbiamo deciso di trascrivere un libro, quello famosissimo di John Reed, I dieci giorni che sconvolsero il mondo, per far sì che chiunque ne abbia voglia possa rendersi conto di quale fu il contesto in cui si svilupparono determinati avvenimenti, chi ne furono i protagonisti e quali le loro pulsioni ideali.

Continua la lettura di “I dieci giorni che sconvolsero il mondo”

Come Lenin studiava Marx

Nadezda Krupskaia

Lenin conosceva a fondo gli scritti di Marx e di Engels. Nel 1893, quando venne a Pietroburgo, ci sorprese tutti per l’estensione delle sue conoscenze in merito.

I primi circoli marxisti, che si formavano allora, attendevano principalmente allo studio del primo volume del Capitale che era possibile procurarsi sia pure con molte difficoltà. Ma per le altre opere di Marx le cose andavano male. La maggioranza degli affiliati ai circoli non avevamo letto nemmeno il Manifesto. Io, ad esempio, lo lessi solo nel 1898, e in tedesco, quando ero già deportata.

Continua la lettura di “Come Lenin studiava Marx”

La Rivoluzione russa compie 100 anni: è tempo di sfidare ancora il capitalismo

Ben Chaco – People’s World, La Città Futura, 7 gennaio 2017

Un evento che i media mainstream e l’ideologia dominante cercheranno di seppellire nel terreno della storia già trascorsa per far passare l’idea del fallimento del socialismo e che invece dobbiamo riscoprire nella pienezza della sua esperienza che ha attraversato il secolo XX e che ci deve portare a rilanciare la sfida ad un capitalismo il cui superamento è sempre più necessario per il futuro dell’umanità.

Continua la lettura di “La Rivoluzione russa compie 100 anni: è tempo di sfidare ancora il capitalismo”