Il saluto del PCI al 19° congresso del Partito Comunista Cinese

Riportiamo il messaggio di saluto che la delegazione del Comitato Centrale del PCI ha portato al 19° congresso del Partito Comunista Cinese, iniziato il 18 ottobre. 

In occasione del 19° Congresso del Partito Comunista Cinese, vi inviamo a nome del Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano le nostre più calorose felicitazioni ed i migliori auguri di buon lavoro.

Il 19° Congresso del vostro partito cade in un momento cruciale per gli equilibri mondiali, segnati da una forte instabilità e contraddittorietà. Da un lato la crisi del sistema capitalistico nei paesi occidentali sta producendo impoverimento, aumento delle disuguaglianze e minacce di guerre sempre più ricorrenti e forti. Dall’altro lato assistiamo invece alla ripresa della lotta dei lavoratori, dei giovani e delle donne nella difesa dei propri diritti ed all’emersione, nell’economia e nella politica mondiale, di uno schieramento articolato di Paesi, tra cui il vostro, non subalterno alla triade imperialista USA-UE-Giappone, un nuovo schieramento internazionale che lavora per garantire la pace.

Diventa sempre più evidente, anche agli occhi di larghe fasce della popolazione mondiale, che la pacifica ascesa della Cina, guidata dal Partito Comunista Cinese, rappresenti un fattore di novità importante nella costruzione di un mondo libero dalle guerre, dalle minacce di ingerenza nei paesi sovrani e nella costruzione di un mondo più giusto. Né va dimenticato il ruolo fondamentale che il PCC ha svolto nell’opera di liberazione ed unità nazionale prima, di ammodernamento, sviluppo e lotta alla povertà poi ed oggi di costruzione di una società moderatamente prospera e sviluppata e di trasformazione del modello economico, sempre nel solco inedito ed impegnativo della costruzione di una società socialista in un paese di oltre un miliardo e trecento milioni di persone.

È particolarmente significativo che il 19° Congresso del PCC cada nell’anno in cui si festeggia il centenario della Rivoluzione d’Ottobre, un fatto storico enorme che ha cambiato i destini della storia dell’umanità ed ha aperto la strada ad esperienze e tentativi in tutto il mondo di costruzione di società socialiste. Differentemente dalle previsioni degli apologeti del capitalismo, che volevano assimilare la sconfitta della Rivoluzione russa alla fine di ogni esperienza socialista nel mondo, la via cinese di riforme ed aperture ed innovazione del marxismo, secondo le necessità del vostro paese ed i bisogni del vostro popolo, rappresenta oggi un punto di riferimento imprescindibile per l’insieme del movimento comunista internazionale.

In questo quadro, vogliamo ribadire il rapporto di amicizia e collaborazione che lega i nostri due Paesi ed i nostri Partiti, che in questi anni hanno promosso un positivo rapporto bilaterale, che vogliamo continuare a rafforzare e sviluppare nel prossimo futuro.

Il Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano invia le più calorose felicitazioni ed i migliori auguri di buon lavoro alla leadership del PCC ed ai 2300 delegati al Congresso, ribadendo la nostra fraterna amicizia ed il nostro comune impegno nella costruzione di una società socialista.

A nome del Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano,

Mauro Alboresi, Segretario Nazionale PCI
Fosco Giannini, Responsabile Esteri PCI

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *