Il Comune di Genova assente alla “Marcia contro il fascismo”

Nel pomeriggio di oggi abbiamo appreso, senza peraltro esserne sorpresi, che il Comune di Genova non ha aderito alla manifestazione “Marcia contro il fascismo” indetta dall’ANPI in gran parte delle città italiane in occasione dell’anniversario della marcia su Roma (28 ottobre 1922).

A nostro parere, l’assenza del gonfalone del Comune, che si fregia della Medaglia d’Oro al Valor Militare per i fatti eroici della Resistenza nella nostra città, è un fatto gravissimo e non vorremmo che, per raccattare qualche voto fra gli estremisti di destra e i nostalgici del duce, le forze politiche di destra al momento maggioritarie a Genova e in Liguria, sottovalutassero la minaccia costituita dalle organizzazioni neofasciste e neonaziste che stanno aprendo sedi e svolgendo una intensa attività di propaganda, approfittando del disorientamento di molti nostri concittadini sul tema dei migranti, anche a causa della lunga crisi economica che ha colpito in prevalenza i lavoratori, i pensionati, i disoccupati.

Siamo peraltro certi che la città saprà dare un’adeguata risposta alle nuove forme del fascismo e domani saremo in piazza a fianco di tutte le forze democratiche e antifasciste.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *