Categoria: Politiche 2018

Domenica 4 Marzo il PCI vota e fa votare Potere al Popolo!

di Segreteria Nazionale PCI

Potere al Popolo! è la lista di cui i comunisti fanno parte per “battersi per contrastare la barbarie che ha mille volti: il lavoro che sfrutta ed umilia, la povertà e l’ineguaglianza, i migranti lasciati annegare in mare, i disastri ambientali, i nuovi fascismi, la violenza sulle donne, la crescente repressione, i diritti negati”.

Continua la lettura di “Domenica 4 Marzo il PCI vota e fa votare Potere al Popolo!”

Strategie populiste e ricostruzione del Partito Comunista

di Bruno Steri
Segreteria Nazionale PCI

In un’intervista concessa lo scorso 10 gennaio al giornale quotidiano ‘Il Dubbio’, il segretario del Prc, Maurizio Acerbo, dichiarava: “Sono anni che lavoriamo per costruire una soggettivita’ unitaria della sinistra anticapitalista plurale: come lo e’ Syriza in Grecia, Podemos in Spagna e France Insoumise in Francia”. Progetto legittimo, evidentemente diverso da quello proclamato dal PCI, sin dalla sua costituente bolognese, che appunto mira alla ricostruzione del Partito Comunista. Assai meno opportuna mi e’ parsa la recente promozione in piena campagna elettorale di un’iniziativa che, guardando oltre il 4 marzo, propone il lancio di “una costituente del soggetto dell’alternativa”: sarebbe stato meglio evitare di amplificare, prima del voto, temi che non uniscono i diversi soggetti componenti la lista Potere al Popolo. Comunque, prendiamo atto. Ma a questo punto ci sentiamo anche noi autorizzati a entrare nel merito della questione.

Continua la lettura di “Strategie populiste e ricostruzione del Partito Comunista”

Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo

Siamo lavoratori della cultura, dell’informazione e della conoscenza. Siamo scrittori, docenti, autori, musicisti, giornalisti, registi, ricercatori, attori, artisti, scenografi, direttori della fotografia, produttori; abbiamo tutti storie personali diverse e diversi percorsi interni alla sinistra. Ma tutti ci siamo ritrovati concordi nello scegliere, oggi, di votare i candidati della lista di “Potere al popolo”.

Moni Ovadia

Noi firmatari di questo appello votiamo “Potere al popolo” perché ci siamo battuti e continueremo a batterci contro le politiche neoliberiste portate avanti dai governi di centrodestra e centrosinistra in questi anni; contro “la barbarie che oggi ha mille volti: il lavoro che sfrutta e umilia, la povertà e l’ineguaglianza, i migranti lasciati annegare in mare, i disastri ambientali, i nuovi fascismi, la violenza sulle donne, la crescente repressione, i diritti negati”. Viviamo il tempo buio di una crisi economica, sociale, ambientale e culturale che apre la strada ad una vera e propria crisi di civiltà il cui emblema è la guerra tra i poveri, il razzismo, la xenofobia.

Continua la lettura di “Appello del mondo della cultura, dell’informazione e della conoscenza per il voto a Potere al popolo”