Categoria: Centenario della Rivoluzione russa

“Centenario dell’Ottobre: Utopia e Potere”

Franco Astengo, controlacrisi.org, 4 novembre 2017

E’ possibile che Micromega dedichi il suo “Almanacco di Storia” a “Cent’anni dall’Ottobre, Cent’anni di eresie” ricercando nelle pieghe del dissenso che ha percorso, in varie forme, il secolo scorso rispetto al tronco principale del tentativo statuale di marxismo inverato rappresentato dalla Rivoluzione d’Ottobre e dai suoi successivi sviluppi statuali?

Pare proprio di sì: il numero è in edicola sfidando, forse, la valutazione dei comuni benpensanti di perder tempo nell’occuparsi di questioni ormai superate e sepolte.

Continua la lettura di ““Centenario dell’Ottobre: Utopia e Potere””

Una rivoluzione lunga un secolo. A cento anni dall’Ottobre 1917

Alexander Höbel
Segreteria Nazionale PCI
responsabile Cultura e Formazione

A un secolo esatto dalla Rivoluzione d’Ottobre, quella svolta storica conserva tutta la sua forza simbolica e politica. A lungo si è cercato di disinnescarla, soprattutto dopo la crisi del campo socialista e la fine dell’Urss. La rimozione e la demonizzazione sono state le principali strategie messe in atto per tentare di cancellare lo straordinario messaggio emancipatorio proveniente dall’Ottobre e di ridurre quest’ultimo al colpo di mano di una minoranza coesa ma sostanzialmente estranea, sovrapposta al concreto divenire storico. E invece la forza dell’Ottobre sta proprio nell’incontro tra una dinamica sociale e storica che, col massacro imperialista della Prima guerra mondiale e la dissoluzione dell’autocrazia zarista, era giunta in Russia a un certo grado di maturazione e l’azione cosciente e organizzata di una soggettività politica, che colse tutte le potenzialità di tale contesto, e della formidabile spinta politica verso il superamento della barbarie e l’emancipazione degli oppressi che esso stava producendo.

Continua la lettura di “Una rivoluzione lunga un secolo. A cento anni dall’Ottobre 1917”

Il PCI al Centenario della Rivoluzione d’Ottobre: il programma

A MOSCA! A MOSCA!
Una delegazione di 80 compagni/e del PCI alle celebrazioni del 100° della Rivoluzione d’Ottobre

di Giacomo De Angelis, responsabile PCI Organizzazione
e Fosco Giannini, responsabile PCI Esteri

Il Mausoleo di Lenin nella Piazza Rossa

A Mosca! A Mosca! Circa 80 compagni e compagne formeranno la delegazione del PCI a Mosca, per le celebrazioni del 100° anniversario della Rivoluzione d’Ottobre. Non è stato facile, per le strutture del nostro Partito, giungere ad un obiettivo così alto e anche così politicamente significativo: 80 compagni e compagne che, accollandosi tutte le spese del viaggio nella capitale russa, hanno deciso di portare la testimonianza internazionalista, antimperialista e rivoluzionaria del PCI durante tutti i giorni delle celebrazioni del grande Ottobre di Lenin. 59 compagni/e partiranno da Roma, il 3 novembre, e nello stesso giorno ne partiranno altri 14 da Venezia; il segretario del PCI, il compagno Mauro Alboresi, assieme al compagno Stojan Spetic, saranno già dal primo novembre a San Pietroburgo, per l’incontro ufficiale del PCI con il Partito Comunista della Federazione Russa, per poi proseguire per Mosca e congiungersi con tutta la Delegazione per le celebrazioni dell’Ottobre. Altri compagni/e, già a Mosca, si aggregheranno ai gruppi di Roma e Venezia, formando – appunto – un gruppo complessivo di 80 delegati/e. Una delegazione foltissima, che non potevamo immaginare di raggiungere all’inizio dei lavori organizzativi, un esito, organizzativo e politico, di cui andiamo fieri ed un fiore all’occhiello per tutto il nostro Partito. Come già detto, si partirà per Mosca il 3 novembre e si tornerà in Italia l’8 novembre. Tutti i compagni e le compagne alloggeranno in uno degli hotel più belli di Mosca, l’hotel Borodino. Il gruppo degli 80 compagni/e vivranno assieme tutta l’esperienza russa: partiranno tutti assieme, dagli aeroporti di Roma e Venezia,  assieme saranno trasferiti dall’aeroporto di Mosca all’hotel Borodino, si riuniranno per decidere assieme ogni cosa, assieme si trasferiranno con la metropolitana di Mosca. Un programma di massima è già stato progettato:

Continua la lettura di “Il PCI al Centenario della Rivoluzione d’Ottobre: il programma”

Il 12 novembre a parlare della Rivoluzione d’Ottobre ci saremo anche noi

L’8 ottobre siamo stati ospiti del Collettivo Burrasca per parlare di Che Guevara in occasione del cinquantesimo anniversario della morte. Ora, in occasione del centenario della Rivoluzione d’Ottobre, siamo stati invitati a intervenire a “Facciamo la Rivoluzione”. Storia e racconti della Rivoluzione Russa. E naturalmente ci saremo, pronti come sempre a contribuire al dibattito. Quando si parla di comunismo il PCI di Genova c’è, così come sarà presente alle celebrazioni ufficiali sulla Piazza Rossa di Mosca.

E stiamo iniziando a prepararci per un’altra grande celebrazione, quella del bicentenario dalla nascita di Karl Marx, il 5 maggio 2018.

Serge Halimi: Il secolo di Lenin

Le Monde Diplomatique in edicola in questi giorni ricorda l’Ottobre con un inserto di alcune pagine intitolato “Rileggere la Rivoluzione russa”. Riportiamo quello di Serge Halimi, direttore della rivista (che, lo ricordiamo, in Italia viene venduta in abbinamento a Il Manifesto).

Serge Halimi

Urss: Unione delle repubbliche socialiste sovietiche. Il nome inizialmente non rimanda a un territorio ma a un’idea: la rivoluzione mondiale. Le sue frontiere saranno quelle della sollevazione che ha trionfato in Russia, e poi di quelle che si attendono all’esterno. Sul lato superiore sinistro di un’enorme bandiera rossa, una falce e un martello simboleggiano il nuovo Stato, il cui primo inno sarà… L’Internazionale.

Continua la lettura di “Serge Halimi: Il secolo di Lenin”