Mese: maggio 2017

A casa, subito!

Clicca per ingrandire

L’immagine postata qui sopra è uno screen-shot dalla pagina FB del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, cui hanno fatto seguito giuste manifestazioni di sdegno e la richiesta di immediate dimissioni alla quale, naturalmente, la federazione di Genova del Partito Comunista Italiano si associa con forza e determinazione. Una carica istituzionale avrebbe dovuto quantomeno prendere le distanze da simili affermazioni e non basta cancellare il post (FB li conserva in memoria per cinque anni, ma forse questo Toti non lo sa) per rifarsi una verginità.

Continua la lettura di “A casa, subito!”

Il PCI sostiene la candidatura di Gianmarco Veruggio

Gianmarco Veruggio

Le implicazioni delle scoperte scientifiche sulla vita umana possono avere un impatto benefico oppure provocare effetti devastanti e ciò non dipende soltanto dall’uso che se ne fa, ma dalle logiche sottostanti alla ricerca scientifica. La stessa tecnologia può essere applicata in ambito biomedicale oppure produrre una devastante arma da guerra (si pensi all’utilizzo del laser), essere applicata al servizio del benessere dell’umanità o a esclusivo vantaggio di pochi percettori di profitto d’impresa.

Una parte degli scienziati sostiene che il proprio compito sia quello di sviluppare la propria disciplina, lasciando che siano altri a decidere in quali ambiti applicarla. In sostanza, considerano le proprie ricerche come attività strettamente tecniche e si ritengono esenti da responsabilità morali o sociali in merito al loro utilizzo. Un’altra parte, invece, esprime giudizi di valore etico che potremmo definire di breve periodo, esprimendo le proprie preoccupazioni morali in merito alla propria attività in termini di “buono e cattivo”, rifacendosi per la loro definizione ai valori culturali accettati e alle convenzioni sociali. Infine, esiste una terza categoria di scienziati che si interroga in termini globali e sul lungo periodo, considerando problemi come il digital divide fra Nord e Sud del mondo o fra le diverse generazioni e interrogandosi sulle conseguenze che le proprie scoperte potranno avere nelle società in cui verranno adottate.

Continua la lettura di “Il PCI sostiene la candidatura di Gianmarco Veruggio”

Io sono comunista, poesia di Nazim Hikmet

Nazim Hikmet

Io sono comunista è una poesia di Nazim Ikmet, poeta turco naturalizzato polacco, morto a Mosca il 3 giugno 1963. Spesso veniva definito “comunista romantico” o “rivoluzionario romantico” ed è considerato uno dei più importanti poeti turchi dell’epoca contemporanea.

Più volte incarcerato per le sue convinzioni politiche, visse l’ultimo periodo della sua vita a Mosca, dove abitava in un alloggio della colonia di scrittori di Peredelkino. Viaggiò molto in tutto il mondo, ad esclusione degli Stati Uniti che gli negarono il visto per i suoi rapporti con i sovietici.

Hikmet è ricordato soprattutto per il suo capolavoro, la raccolta Poesie d’amore, che testimonia il suo grande impegno sociale e il suo profondo sentimento politico.

Continua la lettura di Io sono comunista, poesia di Nazim Hikmet”

Lettera di Antonio Gramsci alla madre

Carissima mamma,

sto per partire per Roma. Oramai è certo. Questa lettera mi è stata data appunto per annunziarti il trasloco. Perciò scrivimi a Roma d’ora innanzi e finché io non ti abbia avvertito di un altro trasloco.

Ieri ho ricevuto un’assicurata di Carlo del 5 maggio. Mi scrive che mi manderà la tua fotografia: sarò molto contento. A quest’ora ti deve essere giunta la fotografia di Delio che ti ho spedito una decina di giorni fa, raccomandata.

Continua la lettura di “Lettera di Antonio Gramsci alla madre”

Il male minore o il meno peggio

In vista delle prossime elezioni amministrative, ecco qualche parola dai Quaderni del Carcere di Antonio Gramsci su cui riflettere. Le dedichiamo a tutti coloro che, con l’approssimarsi della scadenza elettorale si sono affrettati a mostrare le loro capacità in specialità quali il cambio di casacca, il salto della quaglia e quant’altro possibile;a chi ha messo mano al manuale Cencelli per non “far dispiacere” a nessuno; a chi sta soffrendo per essere stato trascurato.

Continua la lettura di “Il male minore o il meno peggio”

Libia, la vita rubata dei migranti

di Manuela Palermi
Presidente del Comitato Centrale
Partito Comunista Italiano

Migranti in attesa della partenza dalla Libia

Accatastati sui camion, uno addosso all’altro, oppure incolonnati in lunghi cortei, storditi dal caldo e dal vento sabbioso del deserto, i migranti attraversano le rotte transahariane, quelle delle carovane beduine e tuareg. Migliaia e migliaia di uomini, donne e bambini in un viaggio che in media dura una decina di giorni. Non tutti sono africani, ci sono siriani, iracheni, afgani. Se vengono dalla Somalia il tragitto in linea retta è di quasi 4.500 chilometri e costa tra i 1500 e i 7000 dollari. Fuggono dalle guerre, dalla fame, dalla povertà, dalla disoccupazione, dall’Ebola, dall’Aids, dalle lotte tra i clan e, in questi ultimi anni, dal gruppo integralista Boko Haram.

Arrivano nei porti libici e aspettano in campi improvvisati, ammucchiati uno accanto all’altro, di salire sui gommoni che li porteranno in Italia.

Continua la lettura di “Libia, la vita rubata dei migranti”

Nuovi tagli sociali in Grecia

Tsipras e Unione Europea: per un bilancio politico

di Fosco Giannini
segreteria nazionale PCI
responsabile Dipartimento esteri

La Grecia è di nuovo sotto il torchio. Il popolo greco è per l’ennesima volta in pochi anni sotto la mannaia liberista dell’Unione Europea. Martedì 2 maggio, ultimo scorso, il governo greco ha firmato un altro pre-accordo con i creditori internazionali, volto a dimostrare quanto la Grecia abbia “ben lavorato”, quanti nuovi tagli sociali abbia fatto negli ultimi venti mesi ( come richiesto dalla BCE e dal FMI) al fine di ottenere un possibile taglio del debito.

Il testo del pre-accordo dovrà essere valutato, ed eventualmente ratificato, il prossimo 22 maggio dall’Eurogruppo, previa – tuttavia – approvazione del Parlamento greco. E qui potrebbe esserci la prima sorpresa, la concretizzazione del paradosso: l’opposizione di destra al governo Tsipras, non unendosi, ma assommandosi oggettivamente alle lotte sociali, sindacali  ( uno sciopero generale è previsto per il 17 maggio) e del Partito Comunista di Grecia ( KKE),  potrebbe avere la forza di ostacolare  il pacchetto liberista che il governo ellenico ha approntato per l’Eurogruppo. Pacchetto che, tuttavia, passerà.

Continua la lettura di “Nuovi tagli sociali in Grecia”

Rosa Luxemburg, Quali sono le origini del Primo Maggio

Questo articolo di Rosa Luxemburg venne pubblicato per sul giornale polacco Sprawa Robotnicza (La Causa Operaia) nel 1894.

Rosa Luxemburg (Zamość, 5 marzo 1871 – Berlino, 15 gennaio 1919) fu una politica, filosofa, rivoluzionaria polacca naturalizzata tedesca, teorica del socialismo rivoluzionario marxista (così come la definisce Wikipedia).

Quelle dei lavoratori per affermare i loro diritti sono state lotte durissime, che hanno travalicato i confini nazionali e che sono durate per molto tempo. Proprio quello che oggi si vuole negare e annullare. Per questo crediamo che l’analisi delle opere dei grandi rivoluzionari sia più che mai attuale e che uno dei compiti principali dei comunisti sia quello di rivendicare la propria storia e le proprie battaglie. 

Continua la lettura di “Rosa Luxemburg, Quali sono le origini del Primo Maggio

Parte anche a Genova la campagna per l’abolizione del ticket nella Sanità

Oggi, 2 maggio 2017, saremo in centro a raccogliere firme per la petizione che chiede di abolire i ticket nella Sanità. Il banchetto si troverà in via XX Settembre all’angolo con via San Vincenzo (Ponte Monumentale) indicativamente da mezzogiorno fino alle ore 18-18.30.

Il Partito Comunista Italiano si batte per una Sanità pubblica, gratuita e di qualità ed è nostra intenzione ampliare il più possibile il dibattito sul tema.